04 Febbraio 2015 · 9731 Views

La Confraternita Croce al tempio

Confraternita di Santa Maria Croce al Tempio
 
La Compagnia di Santa Maria della Croce al Tempio nacque tra il 1327 ed il 1343 da un gruppo di giovinetti che si radunavano per pregare la Vergine presso il tabernacolo posto in via de’ Malcontenti ed ai quali con il tempo si unirono anche degli adulti, che si costituirono ufficialmente come confraternita  con gli statuti del 1355.  All’inizio il suo compito era l’aiuto ai carcerati, rinchiusi soprattutto alle Stinche,la prigione dove si scontavano i debiti contratti con i privati e con il Comune.
 
Nel 1424 all’interno della compagnia si distinse un gruppo che decise di portare conforto e sepoltura ai giustiziati; poiché  i confratelli vestivano l’abito nero con il caratteristico cappuccio (la buffa, che doveva nascondere l’identità di chi compiva buone opere ) e si fustigavano per penitenza vennero chiamati i Battuti Neri o più semplicemente i Neri.
   
1927: la Compagnia di S. Maria della Croce al Tempio davanti alla sua chiesa.
la Compagnia di S. Maria della Croce al Tempio davanti alla sua chiesa. Foto 1927

Alcuni confratelli nel caratteristico costume incappucciato
   

Luoghi di Culto


Pieve di Gropina, il pulpito


Ogni bassorilievo del pulpito ci svela i misteri della fede cristiana attraverso la cura ossessiva per ogni particolare.

Leggi ora!

Pieve di S. Giovanni Battista a Remole


Una delle più belle pievi romaniche,documentata prima del Mille, dalla facciata particolare e snella.

Leggi ora!

Abbazia di San Galgano


Il sito è costituito dall'eremo (detto "Rotonda di Montesiepi") e dalla grande abbazia, meta di grande flusso turistico.

Leggi ora!

Grazie e miracoli al Santuario della Madonna delle Grazie al Sasso


Che importa dare incomodo a tanta gente, spender tanto denaro, e perder tanto tempo intorno ad un'immagine adorata da quattro guardiani di pecore? E subito fu...

Leggi ora!

Visite guidate

Passeggiata a Fiesole per conoscere la storia della "sorellina" di Firenze.
Camminata per le strade del centro per conoscere il Meretricio di Stato. Dove, come viveva e doveva...
Una lunga passeggiata a piedi adatta a tutti coloro che amano camminare, stare all'aria aperta ma...
nei luoghi che hanno segnato la loro storia: dal quartiere mediceo, rinnovato da Cosimo il Vecchio...